Pubblicità sui Social Network: funziona?

20 Ago

I Social Network sono uno strumento di comunicazione degli utenti aggiuntivo o sostitutivo di altri strumenti? Di sicuro chi entra in comunità come Facebook tende a sostituire il proprio software di posta elettronica o il webmail con la piattaforma del SN: più pratica, veloce, immediata, funzionale.

Di fatto quindi il primo strumento a perdere terreno rispetto all'avanzata dei SN è proprio l'email. Da eMarketer :

social network 

Se queste sono le funzioni per cui si utilizza principalmente Facebook, probabilmente "incastrare" pubblicità al suo interno non è affatto semplice e, a volte, utile. Come lo è sempre stato nelle piattaforme di webmail.

Il tradizionale modello di advertising a banner adottato anche da FB "sa ancora di vecchio", anche per gli utenti, e credo che la contestualizzazione degli annunci sui contenuti (stile AdSense) non migliorerebbe di molto le cose. La recente iniziativa di poter diversificare gli annunci su utenti che ti conoscono o non ti conoscono proposta da FB aggiunge qualcosa di nuovo:

Destinatari che non si sono ancora collegati
Sei l'amministratore di una pagina, un gruppo un evento o un'applicazione? Prova a creare un'inserzione che si prefissa come target gli utenti che non si sono ancora collegati al tuo contenuto. Non dimenticare di includere delle frasi di spicco ("Prenota fin da oggi!" oppure "Iscriviti al nostro gruppo!") che si facciano notare dai tuoi destinatari.

Destinatari già collegati
Scegli questa opzione per ricordare agli utenti di interagire con maggiore frequenza con il tuo contenuto su Facebook. Ad esempio, se hai una pagina, prova a pubblicare un'inserzione destinata ai tuoi fan chiedendo loro di pubblicare fotografie o inviare nuovi argomenti nelle aree di discussione. Gli utenti che sono interessati ad interagire con il contenuto tendono anche a spargere parola fra i propri amici.

In ogni caso la pubblicità sempre più viene vissuta come un "rimando" a un ambiente di iterazione come i gruppi o comunque dal contenuto evoluto e interattivo dove gli utenti discutono e lasciano messaggi. In tal senso FB si avvicina molto agli strumenti di ricerca informazioni preliminari gli acquisti di cui i motori di ricerca sono il leader indiscusso, ma richiede che l'azienda che vuole sfruttarne appieno le potenzialità si organizzi con redazione attive (e non con "stagisti" che postino tanto per far vedere che ci sono).

Non c'è da meravigliarsi quindi della scelta di FB di essere presente sempre più attivamente nel mondo del Search Marketing a partire dal recente SES di San Josè dove ha proposto due seminari:

  • come raggiungere i clienti potenziali nelle prime fasi del ciclo decisionale
  • come trasformare il web sociale in vero ritorno sugli investimenti

E non c'è da meravigliarsi della sua acquisizione di uno dei più potenti e veloci motori di ricerca per SN quali FriendFeed. Dove c'è ricerca c'è valore…

email