Il Negozio Fisico Scompare: L’Ecommerce (Che Funziona) Travolge

16 Ago

Macy's-and-Best-Buy
Se nel post precedente abbiamo parlato di come nel 2016: il negozio non ci sarà (quasi) più, oggi possiamo parlare di USA 2016: il negozio non c’è (da subito) più! La recente notizia di Macyʼs che chiude 100 negozi soffocata dall’e-commerce di Amazon e soci ne è la cartina tornasole.

I noti punti vendita Macy’s sono 675 in tutti gli Stati Uniti ma l’avanzata dell’ecommerce trascinata da monster come Amazon non lascia tempo a riflessioni troppo ampie.

Come Macy’s anche altre importanti catene di negozi hanno annunciato di chiudere punti vendita.

Mentre, in termini di vendite, i magazzini che verranno dismessi valgono circa un miliardo di dollari l’anno. Negli ultimi 12 mesi l’azienda ha perso il 50% del suo valore in Borsa.

La nuova strategia decisa dai vertici del gruppo, per fronteggiare una crisi che sembra essere irreversibile, prevede la concentrazione delle risorse sugli store più redditizi: ingrandendoli, aumentando la qualità dei prodotti e investendo nelle nuove tecnologie. Sperando di essere reattivi per non soccombere.

Ma il trend è diffuso in tutto il mondo (es crac Aeropostale). Per chi non ha un posizionamento molto identificato, gli effetti dello spostamento online dello shopping diventano traumatici come testimonia la crisi profonda che ha investito le grandi catene retail e che si estende dagli Stati Uniti al Regno Unito e all’Europa. Catene come Bhs, Woolworth, Steilmann, Bloomingdale’s stanno crollando travolte dalla prefernza degli acquisti online dei consumatori.

In Italia lo scenario è analogo

I negozi di distribuzione ripianano ogni anno perdite ma inspiegabilmente mostrano un atteggiamento poco reattivo allo scenario creato dal nuovo comportamento d’acquisto delle persone dovuto all’avvento invasivo dell’ecommerce e dell’omnicanalità. Al più aprono store online con poca value rispetto a “mostri” come Amazon…

Quando parliamo di ecommerce che funziona coi nostri clienti NetRetail, cerchiamo sempre di creare strategie lungimiranti. Il negozio fisico affiancato da uno shop online non è la risposta per sopravvivere ma solo due degli elementi di un più ampio sistema di cambiamento che l’azienda deve affrontare se vuole rimanere nel mercato.

Ci stiamo preparando per parlare di questo coi nostri partner al prossimo Ecommerce Strategies (il programma sarà online a settembre).

email