Il Nuovo Google Analytics: Gli Utenti Prima Di Tutto

31 Mag

nuova-interfaccia-google-analytics

La nuova interfaccia di Google Analytics è ancora più usabile!

Con Studio Cappello siamo partner di Google per il mondo AdWords dal (lontano) 2004 e da qualche anno siamo entrati anche nella famiglia dei GACP, ovvero dei partner certificati Google Analytics. Questo ci consente di conoscere in anticipo le novità del mondo Google, in particolare legate ai prodotti analitici (Google Analytics, Google Tag Manager, Google Optimize, …).

Da mesi era nell’aria un forte aggiornamento di GA, tant’è che abbiamo avuto la possibilità di vedere alcune demo. Finalmente Google ha iniziato a distribuire l’aggiornamento in molti account e noi, finalmente, possiamo parlartene.

Le principali novità sono:

  • Nuova homepage
  • Qualità della sessione
  • Cambio metrica di base
  • (Non possiamo ancora dirtelo…)

Nuova Homepage

Il rinnovamento della homepage sposa la nuova filosofia di Google: comunicazioni più naturali e un maggior automatismo basato sull’intento dell’utilizzatore. Nella nuova GA Home si possono trovare i classici widget composti da grafici e dati, ma decisi da Google in base alla configurazione della propria vista (ecommerce, obiettivi, …).

L’apertura di pagina è solitamente incentrata sugli utenti, le sessioni e le metriche primarie, più un pannello per l’analisi del Real Time. A seguire i pannelli relativi  ai nuovi utenti, i pannelli geografici, la posizione degli utenti e i principali dispositivi.

Per ogni pannello sempre presenti:

  • Il titolo di presentazione trasformato in domanda (es: Come acquisisci nuovi utenti?”)
  • Il link verso il rapporto completo
  • La personalizzazione del periodo di tempo d’analisi

Eccola, tratta dall’analytics di un nostro cliente:

La nuova Home di Google Analytics

Qualità della Sessione

Google introduce un nuovo indicatore chiamato “Qualità della sessione“, accessibile da: Pubblico > Comportamento > Qualità della sessione.

L’obiettivo di questo dato è quello di aiutare l’analista a stimare la prossimità dell’utente alla conversione. Il valore, associato alle sessioni, va da 1 a 100: 1 è quando l’utente è ancora nella fase più lontana rispetto alla conversione, 100 è quando l’utente è praticamente pronto per “transare”.

Questo consente di effettuare campagne in base alla tipologia d’utente, andando oltre i dati demografici o di navigazione, intercettando, invece, il suo intento di ricerca. Ecco una schermata tipo (presa da un nostro prezioso “anonimo” cliente):

Google Analytics: Session Quality

La metrica di base: Utenti (Users Everywhere)

Chi lavora in Google Analytics è abituato a vedere sempre come prima metrica le sessioni. Prima di introdurre il cambiamento voglio fare un piccolo ripasso teorico:

  • Le Pagine Viste sono gli accessi a una pagina
  • Le Sessioni sono i periodi di navigazione di un utente, una sessione decade dopo 30 minuti, al cambio della sorgente di traffico o se cambia la data
  • Gli Utenti sono (virtualmente) le persone, sono riconosciuti tramite cookie e “scadono” dopo 2 anni di mancate visite

La rivoluzione di Google sta nell’aver spostato l’attenzione dell’analista dalle sessioni all’utente. A tal proposito i vari report avranno come metrica primaria “Utenti”.  Questo aggiornamento è in lentissima distribuzione: fino al mese scorso si parlava di appena l’1% di copertura sulle versioni free e del 75% sulle versioni Analytics 360.

Ecco però uno screenshot dimostrativo:

Google Analytics: User First

Articolo ufficiale del lancio

Tu sei pronto a iniziare a ragionare per Utenti non più per Sessioni? Il tuo business è pronto a parlare con le Persone non più con dati di visualizzazione, in regime di multicanalità? Se non sei pronto, possiamo provare ad aiutarti noi.


Web Analytics: I Dati Fanno La Differenza


email

Lascia Un Commento

No comments yet

Leave a Reply

*

Loading Facebook Comments ...
Loading Disqus Comments ...