Acquisti InStore col cellulare

31 Lug

Un recente studio citato da eMarketer ha rilevato che, nel maggio 2011, il 40% degli intervistati accede ai social media attraverso i loro telefoni cellulari. Un aumento del 28% rispetto a settembre 2010. Destinato a decollare soprattutto dopo natale dove  il regalo più gettonato sarà un dispositivo Andorid o un iPhone

Il 37% degli utenti dei social media da fiducia ad amici e familiari quando parlano di una marca o di prodotto sui social media, rispetto al 10% di quello che dicono utenti non conosciuti. I messaggi “social” cui si da fiducia e degli amici vangono rilevati:  26% post sul blog, il 25% siti di social media, 20% tweets.

Un  studio di aprile dalla ROI Research ha rilevato che il 60% degli “utenti social” degli Stati Uniti sono stati “spinti ad agire” quando un amico ha postato qualcosa su un prodotto, servizio, società o marchio.

Ma quello che sta accadendo è che l’accesso alle informazioni si fa sempre più in movimento o addirittura nel punto vendita. Lo studio ha trovato che il 27% degli utenti accede ai social media tramite mobile per confrontare i prezzi o verificare prima, durante o dopo lo shopping, mentre il 24% a controllato recensioni e il 16% ha ottenuto buoni o sconti per le imprese locali.


Nel complesso, quindi, almeno la metà degli utenti web mobile interagiscono con i social media POCO PRIMA O DURANTE processo di acquisto.

In alcuni posti degli stati uniti si va dentro i negozi, si fotografano articoli o codici a barre, e si consulta il telefono per sapere se nelle vicinanze c’è qualche negozio con prezzi o offerte migliori o, in ultimo caso, se c’è qualche store online dove ordinare, frenando quello che ci frega nelle maggior parte delle volte che facciamo lo shopping: la pulsione d’acquisto.

Per il 2012 ci sono da aspettasi importanti novità quindi sul mobile, sulle vendite instore, e sull’esplosione anche in Italia dell’e-commerce “fatto come si deve”.

 

email