Come Impostare Una Strategia Marketing Su TikTok

25 Mag

Gli utenti di TikTok odiano la pubblicità… Quindi?

Le generazioni più giovani sono molto ciniche riguardo alla pubblicità tradizionale: hanno smesso di guardare la televisione e ricevono più notizie tramite i social media che dai media tradizionali (tv, radio, giornali). Usano gli AdBlocker per gli annunci online e “soffrono” di cecità dei banner, rendendo inutile gran parte del marketing online più esplicito. 

Tuttavia, molti di loro trascorrono del tempo su TikTok, in media oltre 50 minuti al giorno, e prendono nota dei loro influencer TikTok preferiti. Se una qualsiasi di queste superstar di TikTok dovesse consigliare un marchio, molto probabilmente i suoi follower ne prenderebbero atto.

I video sono, ovviamente, il cuore di TikTok. 

Anche se si volessero utilizzare gli influencer per fare marketing su TikTok, è preferibile comunque aprire un account per il proprio marchio e usarlo per creare e condividere alcuni video (che non vuol dire trasferire gli spot TV pari pari, ma pensare a nuove creatività ad hoc).

È possibile interagire con le persone su TikTok con visualizzazioni, like, commenti e condivisioni.

Ecco alcuni suggerimenti per impostare un’efficace strategia di marketing che vada incontro anche all’algoritmo di TikTok.

1. Hashtag adeguati

Come molti altri social network, gli utenti di TikTok si affidano agli hashtag per catalogare i propri video e cercare clip per argomento. 

Sebbene si debbano includere hashtag pertinenti ai video, sono da evitare gli hashtag generici più popolari ma serve puntare alla propria nicchia.

2. Commentare e incoraggiare i commenti

Come la maggior parte dei social network, TikTok valorizza il coinvolgimento degli utenti. I commenti sono un ottimo modo per raggiungere questo obiettivo. Idealmente, è come creare delle conversazioni con i nostri potenziali clienti.

TikTok classifica i commenti in base al numero di like che ricevono, quindi assicurati di riflettere sui tuoi commenti, rendendoli significativi. Evita di fare commenti blandi del tipo “bel video”, “giusta osservazione” o “grazie”. 

Allo stesso modo, prenditi il ​​tempo per guardare i video di altre persone e fare commenti ponderati e strategici su di loro.

3. Gli effetti di TikTok

Con milioni di video condivisi per distinguerti dalla massa TikTok offre una vasta gamma di effetti. Li troverai nella scheda Effetti, suddivisi nelle categorie Di tendenza, Nuovo, Interattivo, Modifica, Bellezza, Divertente, Mondo e Animali.

TikTok include un effetto schermo verde, che consente di utilizzare l’immagine che preferisci per sostituire lo sfondo del video, proprio come vedi spesso in televisione e nei film.

4. Video con descrizioni chiare

Non hai molto tempo per far passare il tuo messaggio e fornire allo stesso tempo contenuti di valore al tuo pubblico. Fai attenzione a non sprecarlo o mal gestirlo.

Sebbene a volte si usano le descrizioni come teaser, nella maggior parte dei casi cerca di includere una descrizione chiara di ciò che il tuo video ha da offrire al pubblico. Se possibile, esprimilo in modo che le persone sentano il bisogno di commentare.

Scrivere una buona descrizione è essenziale anche per scopi SEO. 

Vuoi che TikTok sappia di cosa tratta il tuo video e lo suggerisca al tuo pubblico? Ricorda di includere le tue parole chiave più importanti nella descrizione, dando loro un senso compiuto per gli utenti. Evita l’accozzaglia di termini.

Potresti considerare di riutilizzare i video che hai realizzato per YouTube, Snapchat, Instagram o Facebook, ma ricorda di adattarli al limite di un minuto di TikTok, e assicurati che il tuo video sia adatto al gruppo demografico a cui stai puntando.

5. TikTok ADS

TikTok ora ha un sistema pubblicitario che semplifica la pubblicità sulla piattaforma. Offre tre tipi di annunci:

  1. Annunci nativi in-feed: sono i più vicini a un annuncio tradizionale su TikTok. È possibile aggiungere collegamenti a siti Web e pulsanti “Ordina ora” sull’annuncio. Sono annunci ignorabili e puoi utilizzarli in più modi.
  2. Annunci di sfida hashtag: con questi, all’utente viene offerto un banner pubblicitario che porta a una pagina di istruzioni e regole della sfida in primo piano. Puoi usarlo per rivolgerti a consumatori specifici. Una buona sfida di hashtag riesce a incoraggiare a parlare del tuo prodotto offline e su altri siti social. Anche le aziende più famose, come McDonald’s, sono state coinvolte: nella loro sfida #bigmactiktok, i fan dovevano selezionare un genere di canto di Big Mac preferito e poi ballare e registrare un video di canto di Big Mac.
  3. Annunci di acquisizione del marchio: utilizzano un mix di immagini, GIF e clip video che si collegano a una pagina di destinazione o a una sfida hashtag.

TikTok ha aggiunto di recente nuove funzionalità per chi fa Lead Generation e per gli ecommerce.

6. Miscela in contenuti brandizzati

Il tipico utente di TikTok ignora gli annunci pubblicitari, devi quindi prima costruire la tua credibilità prima di permetterti di rilasciare materiale promozionale spudoratamente. 

Molte aziende trovano che il modo migliore per aggirare questo disprezzo degli utenti verso la pubblicità sia caricare video che mostrano le persone mentre utilizzano il loro prodotto, cosi come fanno in altri social network. 

Conclusione

TikTok si contraddistingue per un pubblico molto giovane non “instradato” sui sistemi di comunicazione di massa tradizionali e molto ostico alla pubblicità tradizionalmente concepita e “imposta”.

Se si riesce a instradare una comunicazione creativa utile per chi la riceve senza essere troppo invasivi con la sponsorizzazione, si può però puntare su una delle platee più ampie in assoluto e in costante crescita.


Studio Cappello: TikTok ADS Expert



email