Google: Metriche e Report sulla Velocità del Sito Web

6 Nov

La velocità di caricamento nel browser di un sito web è un fattore da non trascurare!

  • Permette a Google una scansione più approfondita ottimizzando il tempo che Google ci mette a disposizione (crawling budget)
  • Migliora l’esperienza utente e i tassi di conversione
  • È un fattore di rank (secondario), come già scritto in un precedente post

Per capire al meglio quanto è importante la velocità nel web, basta guardare il grafico tratto da report in Data Studio fatto per un cliente.

Come si può notare, al miglioramento dei tempi di risposta del server, il tasso di conversione aumenta immediatamente.

Google e i report di velocità

Da mesi Google ha reso disponibili molti report per l’analisi della velocità. Ecco quelli che riteniamo i più importanti e il motivo per cui li riteniamo indispensabili.

Google Crawl Stats

Questo vecchio report non è ancora stato spostato nella nuova Search Console ma è ancora disponibile tra gli strumenti Legacy.

Permette di vedere l’attività del Googlebot, negli ultimi 90 giorni, con tre distinte rappresentazioni:

  • Per numero di pagine (risorse) scansionate
  • Per Kilobyte scaricati
  • Per tempo di download delle pagine
Analisi dell'attività di Google su un sito: Crawl Stats

Questo report rappresenta l’unica soluzione per analizzare l’attività di Google su un sito, al più di effettuare complesse analisi dei log del webserver.

Google Chrome UX Report

I Chrome UX Report sono una serie di database liberi, che Google mette a disposizione nel suo cloud “BigQuery”, contenenti i dati aggregati e anonimizzati dei vari tempi di accesso ai siti, da parte degli utenti Chrome.

Le metriche a disposizione riguardano soprattutto i tempi con cui una pagina si crea nel browser dei navigatori, ma da giugno 2019 è stato aggiunto anche il valore TTFB, ovvero il tempo che intercorre tra la richiesta di una pagina e l’invio del primo byte da parte del server (per i Nerd ho scritto un post dedicato in merito).

A cosa serve?

  • Ci permette di analizzare i tempi storici dei nostri siti in base a dati reali
  • Ci permette di confrontare i tempi dei nostri siti con quello dei concorrenti

Questo è quanto abbiamo creato in Data Studio per un nostro cliente, creando altresì un nostro “Speed Index” basato sui dati che il Chrome UX ci offre:

Chrome UX Report, Data Studio e Concorrenza

Google Search Console Speed (experimental)

Report nuovissimo, pubblicato da pochi giorni da Google, permette di monitorare lo stato di tutte le pagine, suddividendole per:

  • Device: Mobile e Desktop
  • Velocità: Slow / Moderate / Fast
GSC Speed Report: Mobile vs Desktop

Approfondendo i report, per ogni segmento di velocità è possibile vedere i motivi per cui le pagine sono state inserite all’interno di quel raggruppamento e anche il dettaglio delle singole pagine:

GSC Speed Report: Dettaglio Device

Google Analytics Page Timings

Anche Google Analytics ci permette di analizzare i tempi di risposta dei nostri siti web, in base alla reale esperienza dell’utente. Questi dati sono raccolti dagli script di Google Analytics in base a un campione che è l’1% del totale dei navigatori, se non manualmente settato in modo diverso.

Il report dà la possibilità di analizzare diverse metriche: dal tempo di connessione al server fino al tempo totale di caricamento. Nell’immagine possiamo vedere l’andamento settimanale del Server Response Time (il tempo impiegato dal server per rispondere alla richiesta di un utente, comprensivo del tempo impiegato dalla rete dalla posizione dell’utente al server) con anche il rapporto per singola pagina:

Google Analytics Site Speed Page Timing

Need for speed?

Cito il titolo di un famosissimo e storico videogioco. Abbiamo necessità di velocità? Sì, sempre di più. Per quello è necessario che la creazione dei siti web non sia lasciata al caso, ma sia un progetto complesso che coinvolte: marketing, comunicazione, SEO, programmazione, sistemisti.

Seguici per non perdere le future news!


Studio Cappello Search Marketing Agency


email