Social Media Strategies 2019: Cosa Ci Siamo Portate A Casa?

8 Nov

Strategie olistiche e Data Driven, anche per il Social Media Marketing

Questo il succo che ci siamo portate a casa dall’evento.

La mappatura delle performance ha un ruolo sempre più cruciale nella definizione dei KPI. I vari canali interagiscono sinergicamente nelle varie fasi del Customer Journey.

Per questo motivo nel momento di creazione della strategia è necessarie che tutte le le figure professionali debbano collaborare olisticamente al raggiungimento degli obiettivi. Ci deve essere sinergia e condivisone tra:

  • Advertising
  • Analisi
  • Content Marketing e Copywriting
  • Brand Strategy

Assieme, queste figure devono adottare un impianto strategico che tenga conto dei canali, del target e delle fasi necessarie per arrivare alla conversione on o offline e del mantenimento del rapporto con il cliente. L’obiettivo è quello di portare i clienti a diventare gli ambassador del brand. 

In Studio Cappello a supporto di tale fare abbiamo introdotto tecnologie avanzate di Marketing Attribution per riuscire a dare il giusto peso a tutti i canali di comunicazione e Advertising on e off line.

Ci stiamo addentrando in una fase del percorso di evoluzione della gestione delle attività di Social Media Marketing e ADV dove non possiamo più permetterci di utilizzare indistintamente le varie piattaforme senza una visione d’insieme sia strategica che operativa con cui pianificare attività di comunicazione multi-channel sinergiche tra di loro.

Abbiamo i mezzi, i dati e gli strumenti di analisi in grado di indicarci chi è il nostro pubblico e cosa vuole.

L’analisi dei dati è uno dei momenti fondamentali, ci fa capire quanto siamo lontani dal nostro obiettivo o quanto ci stiamo avvicinando, quanto il nostro funnel è ben strutturato e qual è lo sforzo che richiediamo agli utenti per arrivare alla conversione. 

I punti salienti

Analisi, brand strategy, creatività ed advertising: i quattro pilastri di una strategia social vincente. E nello specifico al convegno i vari relatori (chi più chi meno) hanno confermato questi consigli tipici del nostro fare anche in Studio Cappello:

  • Analisi e definizione degli obiettivi: prima di passare alla parte pratica di un progetto, analizza l’identità del brand, il mercato di riferimento e definisci gli obiettivi KPI
  • Target: studia gli interessi del tuo target obiettivo, disegna le tue Buyer Personas, scopri in che canali trascorre la maggior parte del suo tempo, quali sono i suoi comportamento d’acquisto e il suo Customer Journey
  • Funnel: il funnel non è una semplice teoria di marketing è una visione strategica che ti aiuterà a definire la strategia vincente per portare gli utenti coinvolti alla conversione. Individua i vari touchpoint, definisci i KPI, la conversione obiettivo e tutte le micro-conversioni
  • Canali di promozione: coordinati con il tuo team per creare una sinergia tra tutti i canali di promozione (a pagamento e non)
  • Test: non accontentarti della strada che hai intrapreso, testa in continuazione per migliorare le performance (ad esempio con Google Optimize)
  • Brand Moment: definisci il calendario editoriale e commerciale sulla base dei seasonal moment e dei momenti caldi per il tuo brand o per il tuo target. Ecco i nostri consigli per Black Friday, Natale & co.
  • Trend: cavalca l’onda del momento con nuove tecnologie, piattaforme e stili comunicativi. Ma cerca di abilitare solo le tecnologie veramente utili e strategiche.

Due giorni intensi di spunti interessanti che hanno portato a loro volta nuove idee, tool, amici.


Studio Cappello Social Adv e
Social Media Management


email