Il Negozio Nell’Era Di Internet: Strategie Di Crescita

25 Set

25-09-2014 16-20-50

L’indagine di Confocommercio ribadisce un concetto chiaro, cristallino, tangibili, riscontrabile: l’ecommerce sta crescendo velocemente tanto quanto sta collassando il negozio tradizionale.

Riassunto dell’indagine:

  • per il 70% dei consumatori e degli imprenditori i negozi tradizionali tra dieci anni avranno ancora un ruolo importante, ma solo se capaci di emozionare e di coinvolgere il cliente
  • il 55,6% dei consumatori dichiara di aver acquistato almeno una volta online per ragioni legate soprattutto ai prezzi inferiori praticati in rete
  • il 54,9% dei consumatori ha cercato un prodotto su internet prima di acquistarlo in un negozio tradizionale
  • l’acquirente online tipico è uomo single sotto i 45 anni, residente in comuni inferiori a 40mila abitanti

Non si acquista on line principalmente per queste ragioni:

  • l’impossibilità di provare il prodotto (59,2%)
  • la scarsa fiducia nei siti internet  (53%)
  • la mancanza di interazione con il venditore/commesso (43,7%);

Dove si acquista?

  • 51,2% ha acquistato su siti di e-commerce specializzati,
  • l21,4% su siti dove si possono comprare o vendere un bene/servizio sia nuovo che usato
  • 18,3% su siti di grandi catene commerciali che hanno anche negozi fisici tradizionali
  • 9,1% su siti dedicati ai gruppi d’acquisto che consentono di acquistare a prezzi scontati

25-09-2014 16-23-39

E chi vende cosa monitorizza per migliorare nelle vendite?

  • Innanzitutto il dato più triste: 2 imprese  su 5 dichiarano di avere un sito web e di queste solo il 26,3% lo usa anche per il commercio elettronico.
  • 44% incassi giornalieri
  • 21% rotazione scorte di prodotto
  • 19% analisi dei margini valore medio giacenze prodotti
  • 43% non effettua nessun controllo (!)

Dalla ricerca (link) emerge chiaramente quanto poco si stia facendo per cavalcare l’economia del presente e del futuro. Quei pochi che intuiscono il potenziale dell’ecommerce si fermano a costruire una baracca online senza alcuno o pochi criteri di marketing, di business, di gestione e soprattutto di misurazione delle performance e di miglioramento delle stesse.

Per tali ragioni forse un negozio di elettronica che si affida a bravi consulenti può arrivare a fatturare online decine di milioni di euro quanto una catena come Euronics diventano un caso di studio?

Per chi volesse capire veramente come dare una svolta al proprio commercio elettronico per fortuna oggi ci sono delle opportunità. Una delle più ghiotte è

ecomstr1 l’evento gratuito sul commercio elettronico

la prossima data è in arrivo (rimani aggiornato iscrivendoti alla newsletter dell’evento).

email