Digital Marketing & PMI: Dove Puntare Nel 2021

23 Dic

Il digitale sempre più un asse su cui convogliare marketing, strategia, budget per la comunicazione aziendale.

Nel 2020 il Covid ci ha insegnato ad usare meglio e di più internet, ecommerce, mobile app. La pandemia ha costretto molte aziende a modificare o cambiare completamente il modo in cui operano nel mercato dove un numero crescente di persone rimangono a casa per lockdown o per lavoro.

Cosa possiamo aspettarci per l’anno a venire?

Presenza, coinvolgimento e conversazioni online

Nel 2021 servirà dedicare più tempo e risorse alla propria presenza online in particolare sui social network. 

Oggi le aziende racconto storie, anzi, una unica storia declinata nei vari canali (blog, social, redazionali, video, sito web, etc) fatta di valori, visione della società e partecipazione e iterazione coi loro clienti o fans. Un storia fatta di contenuti che devono avere un filo conduttore, un tono of voice omogeneo e un target definito, e che devono essere ben espressi e visibili nel sito web aziendale e ottimizzati al meglio per ottenere massima visibilità dei risultati di ricerca di Google. 

Hubspot ci da una buona predizione sull’uso dei social per l’anno prossimo, su cui capeggia il principio: meno e meglio. Quest’anno, molti marchi hanno trascorso meno tempo a sfornare post sui social media e più tempo a produrre solo contenuti che sembravano premurosi, preziosi e in contatto con il mondo che li circonda.

Visto che gli utenti hanno molto più tempo per navigare, diventa ancora più importante offrire un’esperienza utente ben progettata e un sito con interfaccia utente fluida (UI/UX).

SEO e Google My Business

Una delle attività di digital marketing su cui puntare nel 2021 è la SEO (Search Engine Optimization). C’è un motivo per cui oltre il 60% delle aziende investe in tale servizio, e per cui il nostro Corso SEO è da sempre uno tra i più richiesti.

La SEO è uno strumento di marketing digitale utile non solo per dare visibilità al proprio business su parole chiave strategiche utilizzate dai loro clienti o possibili tali, ma permette anche di capire cosa cercano i clienti.

Semrush definisce bene i trend SEO per il prossimo anno, dove analytics, BI, IA saranno strumenti portanti anche in tale attività.

Un’altra cosa che notiamo essere trascurata e molto sottovalutata e è la pagina Google My Business, sempre più utilizzate dagli utenti per reperire informazioni sulle aziende in relazione ad orari, servizi, logistica e, ebbene si, reputazione (si veda nostro articolo: Le recensioni negative: da minaccia a Opportunità).

Un buona consulenza SEO non solo permette di ottenere traffico importante di utenti targettizzati da Goggle, ma si preoccupa che tale traffico faccia azioni obbiettivo quali lead, acquisti, registrazioni etc. Si deve preoccupare anche della conversione di tale traffico in KPI di business concreti..

ADS

La bellezza di effettuare campagne ADS è che consente di indirizzare i gli annunci in relazione ai dati demografici in base a posizione, interessi, sesso, comportamento e altro ancora. 

La chiave per ottenere successo con le campagne Google Ads, Facebook Ads etc. è intercettare il pubblico giusto al momento giusto con l’annuncio giusto (micromoment). 

Inoltre, grazie al monitoraggio dei comportamenti degli utenti tramite app, si possono realizzare efficaci campagne Drive To Store per portare più clienti in negozio.

SearchEngineJurnal, coinvolgendo 32 esperti, delinea i principali trend 2021 per Ads e Social (ha realizzato anche un ebook in merito), dove IA e il machine learning legato ai dati del cliente è un tema su cui creare valore ma anche su cui fare analisi di coscienza con questioni calde quali privacy e libertà personale. Un questione che sarà da prendere con le dovute attenzioni non solo da Google Facebook Amazon & C., ma anche da governi, istituzioni e aziende.

Comprendere il proprio cliente, la sua customer journey e prevederne addirittura interesse ed intenzioni portano le competenze di chi si occupa di digital marketing ad arricchirsi di contenuti, tecnologie e discipline di Data Intelligence e Big Data. Perché come disse William Edwards Deming:

Senza dati sei solo un’altra persona con un’opinione.

Ricerca vocale e velocità

Oggigiorno le persone vogliono risultati e li vogliono velocemente. Invece di digitare una query in Google, sempre più clienti preferiscono utilizzare la ricerca vocale.  Per adattarsi a questa modalità, i contenuti devono essere ottimizzati per tale ricerca: la SEO Voice

Inoltre, visto che si parla di velocità, ricordiamo che secondo uno studio di Google , il 53% degli utenti lascerà un sito web se non si carica entro 3 secondi. Pertanto, la velocità e l’usabilità sono vitali. E per vitali significa che se non sei veloce sei morto. Significa che anche gli utenti più pazienti e affezionati ti abbandoneranno.

E’ per tale ragione che quando ci occupiamo di ottimizzazione di siti web per amplificare visibilità sui motori di ricerca e per ottenere conversioni, diamo consulenza SEO Ecommerce a supporto anche per rendere le piattaforme (Magento ,Prestashop, Shopify, Demandeware etc.) veloci e reattive.

Pubblicità video

Il video sta diventando sempre più popolare per la pubblicità. 

Quasi il 90% degli esperti di marketing ha affermato che l’aggiunta di contenuti video alla propria strategia ha aumentato il traffico sul proprio sito web e quasi il 30% degli acquirenti ha affermato che avrebbe acquistato un articolo dopo aver visto un annuncio video

Poiché il video è un mezzo accattivante, è particolarmente consigliato per i prodotti interattivi, ma può anche essere utilizzato per interviste ai dipendenti, video dietro le quinte e altro ancora. 

Una buona strategia può prevedere di incorporare video divertenti e interattivi sul sito e sui canali social. Se si nota un aumento delle visualizzazioni o del coinvolgimento, si può valutare la possibilità di aggiungere il video marketing al piano di marketing digitale. 

Ad esempio questa la campagna video fatta per Olio Carli (Ideazione EY, produzione The NoW Content, pianificazione online Studio Cappello).

Marketing Trends

L’articolo che più ci è piaciuto sui trend di marketing è quello di Forbes. In particolare:

Il marketing conversazionale bidirezionale sarà qui per restare.

Le aziende sempre più devono imparare a raccontare storie e saper creare relazioni col proprio pubblico. Comunicare monodirezionale significa fare post annunci siti web con non tengono più di tanto in considerazione le reazioni di chi li riceve se non a livello macro numerico con KPI tipici i vanity like ad esempio.

Relazioni bidirezionali prevedono messaggi in entrata e uscita che devono essere codificati e valorizzati al meglio per non diventare un’azienda come tante altre. O peggio delle altre. O solo apparentemente interessata a dialogare ma invece, seppur evoluta digitalmente, continuando a imperare nella comunicazione dalla sua posizione di dominio sul cliente.

Anche il mondo retail sta imparando ad essere omnichannel.

“Possiamo aspettarci che i marchi cambieranno la loro prospettiva, adottando una strategia omnicanale razionalizzata e curata. In parole povere, questo significa che capiscono quale canale ha un valore più alto, in modo da poter ottimizzare in modo più fluido e strategico contenuti e programmi quando è più importante, piuttosto che utilizzare un approccio tutto verso tutti i canali. Inoltre, porteranno la personalizzazione tra i canali a un livello più alto, passando dal test al mainstream. I professionisti del marketing di successo capiscono che se non personalizzi per l’individuo, stai fallendo”.

Per noi in Studio Cappello tale sfida passa per un approccio data-driven al marketing e in particolare per l’advertising e la comunicazione per lo sviluppo di consulenza e soluzioni di Marketing Attribution che permettono la massimizzazione del ROI nel marketing mix aziendale, portandoci a mappare con molta puntualità customer journey, touchpoint, interazioni cross-channel.

Anche Google ha dato le sue Previsioni e tendenze di digital marketing per il 2021 che condividiamo in particolare per la necessità ormai imperativa della trasformazione digitale delle PMI, per la necessità del trattamento etico dei dati e nel dare maggior attenzione su come raggiungere e informare i consumatori che trascorrono molto più tempo a casa, purtroppo ancora per un pò.


Studio Cappello Digital Marketing


email