Il Tasso Di Conversione Del Mio E-commerce Quale Dovrebbe Essere?

15 Mag

I venditori online chiedono sempre: “Quale dovrebbe essere il mio tasso di conversione?”

I tassi di conversione – la percentuale di visitatori del sito Web che effettuano un acquisto sul sito durante una determinata visita – dipendono da molti fattori, come il tipo di rivenditore e la categoria merceologica del rivenditore. 

Aumentare i tassi di conversione richiede investimenti continui nel migliorare l’esperienza del cliente prima di arrivare a conoscere un’azienda, dopo aver navigato nel suo sito e conosciuto un’azienda, dopo aver vissuto un’esperienza di acquisito dall’ordine alla consegna/reso, aver testato il post vendita, e ancora dopo, nel processo di fidelizzazione.

Le strategie per aumentare i tassi di conversione possono comprendere la strategia e il business modeling, il marketing, la personalizzazione del sito ecommerce, la facilità di utilizzo del sito, il processo di checkout semplice, la sicurezza percepita sull’azienda che vende, le commodity intorno al prodotto (garanzia, assistenza, customer care, etc) e molto altro ancora.

Secondo un’analisi di Digital Commerce 360 del 2018 (tra i i dati più recenti e significativi disponibili), il tasso di conversione avarage è stato del 3,21%, mentre il tasso di conversione median è stato del 2,54%. 

 I tassi di conversione variano significativamente in base alla categoria merceologica e al tipo di commerciante:

Il tasso di conversione medio dell’e-commerce italiano nel 2018 era dell’1,6% (Osservatori Digital Innovation)

I tassi di conversione bassi riflettono il fatto che i consumatori effettuano regolarmente ricerche online, spesso su diversi siti , prima di effettuare un acquisto.

Tra le molte azioni da compiere in un sito e-commerce per aumentare il tasso di conversione, queste sono le più rilevanti:

  • Generare/incentivare le recensioni degli utenti sul prodotto o servizio
  • Registrare le esperienze di navigazione degli utenti registrati per analizzarne il comportamento
  • Migliorare e mettere a fuoco il contenuto del sito web e delle schede prodotto (testo, immagini e video) sulle esigenze degli utenti
  • Aumentare la fruibilità dei contenuti
  • Migliorare la struttura di navigazione del sito in modo che gli utenti possano trovare quel che cercano e navigare senza pensare troppo a dove cercare le informazioni e dover fare troppi click
  • Migliorare la credibilità e la fiducia, mostrando loghi di fiducia di terze parti e da una buona progettazione del sito
  • Offrire un aiuto dal vivo attivo (ad esempio live chat, co-browsing)
  • Utilizzare le tecniche AIDA (Attenzione, Interesse, Desiderio, Azione) per guidare l’utente nella canalizzazione alla conversione (conversion funnel) 

Alcuni dati su cui riflettere:

  • 51% acquirenti online che ha dichiarato che le e-mail di un rivenditore o di un marchio sono stati un fattore nel spingerli ad effettuare un acquisto
  • 39.4% la percentuale di acquirenti online che spenderanno di più per un prodotto da un rivenditore di cui sono membri del programma di premi / fidelizzazione, anche se lo stesso prodotto può essere trovato altrove a un prezzo inferiore
  • 3/4 dei visitatori abbandona un ecommerce se non trova i prodotti che cerca entro i primi 60 secondi.
  • 2% tasso conversione dei clienti che arrivano per la prima volta , mentre gli acquirenti abituali convertono all’ 8% (dato Bryan Eisenberg / FutureNow)
  • 60-70% delle persone che inseriscono un articolo nel carrello non lo acquistano. Secondo Wikipedia la media del settore è del 67,91%. Ulteriori ricerche svelano che però fino al 60% di questo sono recuperabili attraverso soluzioni tecnologiche intelligenti.

Tali dati ci indicano che adottare strumenti per comunicare in modo adeguato, puntuale e utile con i propri clienti è strategico per la conversione, ad esempio con soluzioni di marketing automation.

In Studio Cappello supportiamo i clienti e-commerce per migliorare i tassi di conversione e ancor di più per far decollare il Customer Lifetime Value. Lavoriamo molto per supportare con un’adeguata Strategia Digitale le attività di marketing, advertising e comunicazione.

Alcuni articoli correlati:


Studio Cappello
Conversion Rate Optimization


email