Studio Cappello Data Driven Digital Marketing Agency: Una Naturale Evoluzione

18 Dic

Big Data e Intelligenza artificiale (IA) guidano il marketing

In Studio Cappello abbiamo un KPI mantra a cui ambire per governare le strategie di marketing: il Customer Lifetime Value. Con questo KPI essere Data Driven e Marketing Tecnology è una naturale conseguenza.

Detto questo una prima considerazione: i budget per la marketing automation sono aumentati l’anno scorso del 25% con il proliferare di centinaia di soluzioni di dimensioni diverse al fianco delle principali piattaforme come Adobe, Oracle e Salesforce.

Queste tecnologie affiancate a soluzioni di IA permettono di potenziare notevolmente le puntualità del marketing (on e off line), con azioni mirate su target audience specifiche di utenti in relazione alla customer journey. Integrandosi con CRM e piattaforme ecommerce in modo naturale.

Ma come arrivare a gestire e analizzare la mole di Big Data che spesso sommerge le aziende di informazioni? La Data Intelligence è la risposta. E Studio Cappello una soluzione.

Con l’analisi e la comprensione dei dati governiamo oggi le azioni strategiche e operative di digital marketing, ivi inclusi la comunicazione e l’advertising. Anche offline.

Questi grafici, tratti da Forbes, testimoniano il cambiamento in atto nel mercato e spiegano bene i motivi della naturale evoluzione della nostra agenzia in data driven digital marketing agency (con il search sempre in prima linea).

Il mercato mondiale della tecnologia di marketing automation dovrebbe crescere dai $ 15,6 miliardi del 2019 a $ 25,1 miliardi nel 2023, raggiungendo un tasso di crescita annuale del 10% in cinque anni

Fonte: Statista, basato sulle previsioni di Forrester.  

La maggior parte dei marketer B2B si concentrerà e investirà molto di più nell’analisi dei dati nel 2020, rendendola la principale priorità di investimento il prossimo anno.  

Fonte: BDO, WARC e Università di Bristol, Martech 2020

L’82& degli specialisti di marketing fanno affidamento a tecnolgie IA per valutare l’efficacia delle proprie strategie di content marketing e lead generation, con il supporto di dashboard di analisi dei dati web. 

Fonte: Statista.

L’80% degli esperti di marketing utilizza o pianifica di utilizzare l’IA per creare e distribuire contenuti, offerte ed esperienze personalizzate ai clienti. 

Le aziende più performanti hanno più del doppio delle probabilità di utilizzare l’IA per il marketing (28% contro il 12%). I contenuti generati automaticamente per la personalizzazione (79%), i consigli sui prodotti e i contenuti (78%) e l’identificazione del pubblico (76%) sono considerati i principali utilizzi dell’IA nel marketing.

Fonte: Digital Intelligence Briefing di Adobe

Personalizzare i percorsi dei clienti e guidare le migliori offerte in tempo reale sono oggi gli usi più popolari dell’IA,

Fonte:  Studio sullo stato del marketing di Salesforce

Decisioni di targeting, analisi predittiva per approfondimenti sui clienti e personalizzazione dei contenuti sono i tre usi più popolari dell’IA nel marketing per settore economico.  

Il 72% dei marketer dei servizi B2C utilizza l’IA per prendere decisioni. Le product company B2C usano l’IA per guidare la segmentazione dei clienti.

Fonte: The CMO Survey, Deloitte, Duke Fuqua School of Business e American Marketing Association

Il 47% degli esperti di marketing sta attualmente utilizzando l’IA come parte integrante per l’analisi della proprio audience.

L’80% utilizza l’IA per la segmentazione del target.  L’88% degli esperti di marketing intervistati afferma che l’IA consentirà loro di essere più efficaci nel raggiungere gli obiettivi.

Fonte:  Dream vs. Reality: The State of Consumer First e marketing multicanale. EConsultancy 

L’analisi del marketing mobile, la verifica degli annunci, l’analisi dei social media e degli hub di marketing multicanale stanno dimostrando il loro valore nelle aziende e si stanno integrando nelle strategie tecnologiche di marketing. 

Fonte: Hype Circle for Digital Marketing e lAdvertising. Gartner

Gli algoritmi di machine learning sono stati in grado di ottimizzare le campagne marketing prendendo in considerazione solo quattro fattori anziché i 13, con aggiustamenti umani che hanno aumentato del 15% le prestazioni della campagna. 

Gli algoritmi di machine learning eccellono nell’apprendimento iterativo, mentre sono necessari input umani per mantenere le campagne focalizzate sul pubblico e sui messaggi giusti nel contesto dei percorsi dei clienti. 

Fonte: The Dividends of Digital Marketing Maturity, Boston Consulting Group

Uomini e macchine insieme. Per un marketing migliore.


Studio Cappello Digital Marketing


email