Ecommerce: Trova La Tua Value Proposition

13 Mar

value-proposition

Partiamo da questa frase sentita in un recente convegno:

Per gli utenti della rete che amano l’alta moda, Yoox è un dettagliante di abbigliamento online che offre accesso a migliaia di capi di abbigliamento firmati. A differenza di Luisa Via Roma, Net a Porter…, Yoox offre i capi di alta moda a prezzi scontatissimi.

Questa può essere la sintesi semplificata del successo di Yoox.com. Ma è cosi? E’ solo il prezzo a fare la differenza e creare il valore?

La Value Proposition è l’insieme di tantissimi elementi e motivi che inducono il consumatore a preferire prodotti/servizi di un’azienda a discapito della concorrenza. Elementi legati al prodotto, all’azienda, al suo modo di comunicare e di porsi nel mercato, ai suoi tratti distintivi unici, ai servizi di valore aggiunto che solo lei o come pochi ha.

Dopo la motivazione di un consumatore a volere un determinato prodotto o un servizio, la Value Proposition è il fattore più importante per la conversione utente/cliente (da Studio Cappello).

La proposta di valore che prevede degli elementi distintivi rispetto i concorrenti può essere creata o migliorata se e solo se conosco il mio universo di riferimento. Quando si opera coi clienti per creare una strategia di web marketing di successo o lanciare uno shop online ambizioso, gli ecommerce specialist dello Studio Cappello  necessitano di una corretta analisi preliminare dove far emergere informazioni quali:

  • Business model dell’impresa
  • Informazioni sui consumatori
  • Punti di forza (e debolezza) dei concorrenti
  • Punti di forza (e debolezza) dei prodotti, servizi e dell’azienda
  • Caratteristiche univoche del prodotto/servizio

Nei prossimi articoli approfondiremo tutti questi argomenti, nel frattempo prova a completare la frase e a riempire gli spazi tra parentesi per capire se puoi davvero dire “ho trovato la mia value proposition!”.

Per (target consumatore) che (bisogno consumatore) il (nome prodotto/marca) è (categoria prodotto) che (benefici dell’acquisto). A differenza di (alternative principali), il (nome prodotto/marca) offre (elemento di differenziazione).

Spesso la Value Proposition si può creare su elementi esterni al prodotto o servizio o su bisogni secondari e non principali che un prodotto o servizio risolve. Ad esempio un ecommerce che funziona usabile, pulito, veloce e da navigare può creare valore rispetto a concorrenti con stessi prodotti/prezzi/servizi. O una landing page ben progettata può far emergere valore rispetto il classico sito che la tua web agency ti ha realizzato.

Un gioco di ampio respiro che se ben governato porta al successo!

 

corso_ecommerce

 

Sei interessato ad approfondire la questione
con dei veri esperti del settore?
Partecipa al Corso Web Marketing Ecommerce!
Padova 9/10 Aprile 2015

Le migliori strategie di strategie di Web Marketing per dare una svolta al tuo sito di commercio elettronico!

email

Lascia Un Commento

No comments yet

Leave a Reply

*

Loading Facebook Comments ...
Loading Disqus Comments ...