Ottimizzare Facebook Ads Con Google Tag Manager

19 Nov

facebook-ads-top

Facebook Ads è uno dei migliori canali per indirizzare traffico di qualità ai siti web. L’anno scorso Facebook ha lanciato un metodo di annunci denominato oCPM (CPM Optimized), il che significa che voi come inserzionista pagate per le impression, ma l’algoritmo di Facebook Ads cerca di massimizzare i vostri obiettivi. Ci dice Facebook:

Optimized CPM allows an advertiser to prioritize their marketing goals, and then automatically delivers ads against those goals in the most effective way possible. This allows advertisers to maximize the value they get from their budgets.

Il modo banale per l’ottimizzazione che la maggior parte degli inserzionisti sceglie è il “click” al sito web della campagna nelle impostazione in Facebook. ma questo è un problema!

Il motivo  è semplice: Facebook ha un sacco di utenti che fanno clic sui tuoi annunci, ma molti di loro non necessariamente fanno engage con i tuoi contenuti.

La soluzione che ho trovato è molto semplice: selezionare il numero di utenti che son stati sul tuo sito web più di X secondi. Il numero medio di secondi si deve adattare in base al contenuto e gli obiettivi aziendali. Prendiamone 10 come esempio.

Come è possibile verificare questo obbiettivo? Con Google Analytics fisso un obiettivo per gli utenti che trascorrono più di 10 secondi sul tuo sito:

 

Immagine di messa a punto obiettivo

 

Ora, se si dispone di contenuto che richiede più di 20 secondi per leggerlo e il tasso di conversione obiettivo è inferiore al 50%, questo piccolo trucco può aumentare notevolmente la qualità del traffico.

Fino ad ora, il problema era che l’impostazione di una conversione di Facebook dopo che l’utente che ha cliccato sul tuo annuncio e ha trascorso almeno 10 secondi nel tuo sito web aveva bisogno del reparto IT per ciascuna campagna. Ora non più. Il grande concorrente di Facebook Google, con il nuovo Tag manager , è qui per aiutarci con una soluzione semplice che ognuno può implementare.

L’idea di Google Tag Manager è semplice; invece della campagna, il gestore chiederà al reparto IT di inserire i codici su un sito web di volta in volta (come Google Analytics, Re-Marketing, codice Conversioni e così via). È possibile inserire un codice per ogni sito e il manager della campagna può farlo da solo.

 

Cosa devi fare?

1. Accedere al Tag Manager .

2. Impostare un nuovo trigger con queste impostazioni:

 

Immagine di innesco Google Analytics

 

(È possibile ignorare l’avviso – che funziona bene per me)

3. Creare un nuovo pixel di conversione in Facebook Ads e inserire il codice con il nuovo trigger.

 

Immagine di creare un tag

 

4. Pubblicare la nuova etichetta.

5. È possibile verificare che le pagine di destinazione con l’ aiuto di pixel .

Questo:

Immagine di pixel helper

Si tramuta in questo dopo 10 secondi:

Immagine di pixel helper

 

6. Aprire una nuova campagna di Facebook Ads e ottimizzare col nuovo pixel.

7. Attendere 24 /48 ore fino a quando l’algoritmo di ottimizzazione di Facebook inizia a ottimizzare la tua campagna e verificare i risultati per il terzo giorno.

Da un articolo di Etgar Shpivak.

email

Lascia Un Commento

No comments yet

Leave a Reply

*

Loading Facebook Comments ...
Loading Disqus Comments ...