SEO: le previsioni sbagliate dei SEO Specialist

3 Ott

Una delle previsioni più ripetute negli ultimi anni è stata “il SEO è morto”. Ma non solo. In un’arte dove la verità è tutt’altro che scontata, SeoBook ha creato una simpatica infografica al riguardo:

Il SEO invece è vivo e vegeto, in costante evoluzione, sempre valido nei suoi fondamentali ma arricchito di costanti e crescenti novità che ne hanno fatto diventare un mestiere difficile e ambito, dove solo pochi continuano negli anni a primeggiare per competenza e risultati, offrendo servizi SEO in un più ampio mix strategico.

Sarà per questo che il corso che abbiamo pensato è da anni riconosciuto come il migliore corso SEO in Italia per chi vuole imparare tale arte e non cadere negli errori che le leggende metropolitane in rete e la pratica scarsa portano a fare?

Gia, la pratica, quella che ci ha permesso in anni di laboratorio e casi alla mano di anticipare gli algoritmi di Google e risolvere situazioni imbarazzanti di siti bannati da Google e di SEO che posizionano il sito alla buona ma si dimenticano poi di convertire l’utente in cliente perchè non definiscono KPI di misurazione e non si integrano nella strategia digitale globale che ogni sito web deve perseguire (o che alcuni magari credono sapere impostare perchè smanettano coi link o i metatag, come a molti convegni anche nazionali si sente e vede purtroppo)…

Studio Cappello: SEO per istinto

 

email