Tools E Software Anti Contenuti Duplicati Online

29 Giu

copia

 

Qual’è una delle cause principali che causano la penalizzazione dei siti web nei ranking di Google? I contenuti duplicati. Oltre che essere una violazione sui diritti di copywriting, e una malaprassi quando non viene citata (e linkata) la fonte, capita a volte addirittura che alcuni siti vengano penalizzati da Google favorendo i siti che invece hanno plagiato, in quanto Google non sempre è in grado di individuare la pubblicazione originale. Per non parlare poi del disagio degli utenti di cliccare spesso su siti “spazzatura” di copia/incolla spesso con software automatici…

Per tale ragione segnalo oltra al gia citato in passato Copyscape, anche Plagium. Fornisce risultati con percentuali di plagio sul testo inserito, anche in forma grafica.

Si può scoprire così ad esempio che i testi dello Studio Cappello (ci occupiamo anche di content marketing) sono stati plagiati. Copyscape permette di fare di più e meglio; dandogli in pasto intere pagine da controllare  si ricevono i report di controllo per email.

Chiudo con una citazione che mi sono appuntato (ma l’autore è sfuggito):

A che cosa serve copiare un post senza citare da dove è tratto? Per farsi belli con gli amici o con la propria amata? Ma non è altrettanto bello indicare la fonte da cui è tratto?

Un post pensato e scritto è molto personale. Non si tratta di fredde parole in successione logica. Vi è qualcosa di più profondo: il sentimento. Molti blogger scrivono con il cuore, con i nervi… Molte parole sono tracciate non con la tastiera, ma con il sangue o il sudore o le lacrime… Dietro un punto esclamativo può esserci un’emozione, dietro tre punti di sospensione una burla o un sorriso. Un post non è una meccanica trasposizione di parole, ma trasuda vita.

Rubare un post è come rubare un’emozione o violare la vita di un’altra persona. È un furto! Indegno e vigliacco.

email