PageRank ergo sum!

4 Dic

page-rank-sites

Il Pagerank, nonostante non sia proprio tutto nella vita (…) conta ancora molto nella vita di tutti: ed è a tutt’oggi l’unico strumento in grado di valutare la reputazione di un sito su due piedi

La citazione, che mi è piaciuta molto nella parte in neretto che ho evidenziato, l’ho tratta dall’articolo di Punto Informatico Il futuro di Google, scritto da Google, che ci segnala anche una “illuminante presentazione in 34 slide che spiega per filo e per segno alcune delle armi dell’arsenale di BigG”.

Oggi chi “ha PageRank” esiste ed è valutato bene dagli altri. Chi non lo ha (o ne ha poco) si sente inferiore ali altri che a loro volta lo valutano poco importante.

Questo nonostante da anni il valore quantitativo della barretta verde sia oramai caduto in disgrazia a favore del valore qualitativo (che non è misurabile se non tramite analisi più complesse proprie dei SEO). Sulla errata autorevolezza del PageRank ne avevo gia parlato qualche post fa ma di fatto allo stato delle cose la situazione è così: ho hai pagerank o non sei nessuno.

Per la moltitudine dei SEO in circolazione, l’acquisizione di link è l’unica attività che permette ai loro siti web di ambire a risultati d’eccellenza, risultati che sempre più spesso però sono occupati da siti web l cui PageRank in confronto (misurato quantitativamente) è miserrimo.

I consigli di Matt Cutts sono gia una buona indicazione su cosa invece fare: “il ranking non è morto, ma gli strumenti a disposizione degli esperti di ottimizzazione dei siti (SEO, Search Engine Optimization) consentono oggi di valutare nello specifico l’effettivo valore del lavoro svolto nel tentativo di indicizzare al meglio un sito o una pagina, cambiando la loro mentalità. Non più la ricerca disperata del ranking esasperato, quanto piuttosto concentrarsi su traffico effettivo e guadagno effettivo (ROI, Return Of Investment).”

A causa di questa credenza, basata quindi sulla superata conoscenza delle logiche con cui Google basa il valore dei siti web, continua imperterrito il mercato dei link portato avanti da SEO spesso non al passo coi tempi.

Cogito ergo sum? No! PageRank ergo sum!

email