Sapere vita, morte e miracoli di tutti gli utenti internet: grande fratello Google!

26 Apr

Web History (cronologia ricerche) è un servizio di Google per memorizzare i percorsi di navigazione degli utenti. Lo cito per la sa esplicita funzione di archiviazione di dati; un servizio che va ad aggiungendosi all’immensa mole di dati dati di rientro di Google Toolbar, AdWords, Google Analytics, gmail, etc., e che ci fa capire come Google oggi sia la più grande banca dati mondiale di informazioni in grado di avere dati sugli utenti in rete, sulle aziende e i loro business (che si realizzano con il sito web), in generale su tutti noi.

Informazioni precise riguardanti i gusti e i comportamenti delle persone, la redditività dei business, le modalità di comunicazione, la resa dei canali; informazioni geolocalizzate e temporalizzate, con dati molti profilati sia a livello microscopico che macroscopico. Informazioni di altissimo valore che Google riesce ad avere “semplicemente” regalando servizi. Ma che oggi sono il suo vero valore aggiunto, forse addirittura superiore al suo motore di ricerca o al suo sistema di ADV online.

Una mole di dati che probabilmente va al di sopra di ogni nostra immaginazione e che probabilmente Google sta ancora archiviando per decidere come sfruttarli appieno, creando strutture e arruolando professionisti abili nel farlo.

E nel frattempo continua ad acquisire strumenti di promozione come di recente Doubleclick che, oltre ad essere aziende che generano business nell’advertising, accrescono ancora a dismisura la stratosferica banca dati che il grande fratello Google continua a far crescere.

Senza che nessuno riesca a verificarne la portata e senza che nessuno (almeno ad oggi) ne rilievi posizioni di trust da controllare o limitare. Ad oggi Google si limita a sfruttare questi dati per valorizzare il proprio strumento di adv, ma il passo per arrivare a gestire direttamente business (come occasionalmente annunciato in alcuni settori come quello delle offerte e degli annunci con immediate e potenti risposte da parte del mercato) o andare ben oltre non è poi così lontano.

Grande Fratello Google!

PS
per chi non avesse capito a cosa si riferisce “Grande Fratello”, consiglio di leggere il libro a cui si riferisce: 1984 di George Orwell.

email