AdWords: Alti Tassi Di Click & Conversioni

6 Mar

CRO-image-2-blue

Nelle campagne pay per click, il tasso di conversione e il tasso di click migliori in assoluto sono quello che più si avvicinano al 100%, almeno così pensano in molti. Ma è vero?

Avere un tasso di click alto sulle campagne PPC significa che l’utente sta trovando alta soddisfazione alle sue esigenze grazie alla creatività espressa dai box promozionali, che non sono i contenuti del sito, il che quindi può essere un bene o un male a seconda delle risposte più o meno mirate che i contenuti del sito danno a seguito dell’invito con un box creativo.

In caso di tassi di click bassi può significare che:

  1. il box promozionale non è particolarmente creativo o invitante
  2. le parole chiave selezionate sono troppo generiche
  3. la query (parola chiave) digitata dall’utente non si riferisce principalmente ad un bisogno che l’azienda/sito soddisfa, in tal caso abbiam due scelte: fare entrare quel traffico comunque nel sito con box generici, consci che sono per lo più soldi spesi su traffico a bassa conversione a cliente ma sperando di acchiappare qualche cliente in più (monitorando magari il ROI); selezionare il traffico su query generiche intercettando solo gli utenti mirati con creatività su misura evitando i click di utenti poco mirati (e in questo caso il tasso di click basso è cosa ben fatta).

La misurazione del miglior tasso di click ce l’abbiamo su ogni singola parola chiave, su ogni singola campagna, su ogni singola landing page, su ogni singola azienda prodotto servizio.

Quando si parla di conversioni, bisogna riferirsi anche al tasso di click.

Se pensiamo che i nostri utenti che arrivino al sito siano utenti profilati e non generici, dobbiamo attenderci alti tassi di conversione. Altrimenti viceversa. Cosa va a contribuire agli alti tassi di conversione? In primis:

  • contenuti informativi efficaci
  • contenuti leggibili del sito e un sito usabile
  • offerta migliore rispetto a quella dei competitor.

Per dare risposta ad alcune di queste esigenze si adottano tecniche di copywriting efficace (persuasive copywriting) e supporto di landing page. E’ normale quindi che i tassi di conversione varino a seconda di:

  • qualità del traffico in entrata (traffico generico = conversioni basse; traffico profilato = conversioni alte)
  • qualità e plus dell’offerta di prodotti e servizi (più interessante = alte conversioni)
  • esperienza di navigazione degli utenti (contenuti leggibili ed efficaci = alte conversioni)

Obiettivo di un buon web marketer è aumentare il traffico profilato e le conversioni del sito web di un singolo cliente, lavorando sulle sue specifiche peculiarità e i fattori sopra elencati, che come vedi richiede anche una capacità di analizzare la concorrenza e il mercato, e di relazionarsi a livello di marketing con i responsabili aziendali e del sito web.

Il supporto di un software di Web Analysis è obbligatorio.


Studio Cappello: Conversion Rate Optimization


email