Ecommerce Strategies 2016: The Final! The Future Of Commerce Is Now!

23 Dic

ecommerce-strategies-1

platea-ecommerce-strategies

ecommerce-strategies-9

I 7 vizi capitali dell’ecommerce svelati!

Invidia, Gola, Lussuria, Avarizia, Superbia, Accidia, Ira: cadere in uno o più di questi peccati quando si gestisce un eCommerce è facile, ma la volontà di redimersi, per fortuna, fra le aziende italiane è molto forte. Lo dimostrano le presenze alla 4^ Edizione di Ecommerce Strategies: più di 500 fra imprese e agenzie.

All’evento si è parlato di come dare una svolta al proprio ebusiness:

Il consumatore può decidere e preferire prodotti con maggior facilità. Il mobile ha cambiato il modo di percepire e vivere il mondo!

Cosi introduce la giornata il fondatore dell’evento Andrea Cappello, CEO di WMR Group di cui Studio Cappello e la neonata Ewolf fanno parte.

Grazie all’introduzione massiccia di internet nella vita di tutti i giorni, gli utenti, e pertanto i tuoi potenziali clienti, sono sempre connessi e passano con estrema facilità da un canale all’altro. Al tempo stesso sono continuamente esposti a migliaia di stimoli e catturare la loro attenzione diventa sempre più difficile.

mangiaracina-ecommerce-strategies-2016

I dati sul mercato ce li ha proposti Riccardo Mangiaracina dell’Osservatorio eCommerce B2c. Nei prossimi anni, il 27% del budget delle aziende sarà destinato all’acquisto di tecnologie e servizi per l’implementazione della Customer Experience.

Federico Gasparotto ha evidenziato l’importanza per un’azienda ecommerce di far emergere una propria Value Proposition addentrandosi anche nei dettagli della scheda prodotto.

google-marco-gallo-ecommerce-strategies

Marco Gallo, Agency Development Manager di Google, ha introdotto il concetto di analisi multicanale del customer journey. Conoscendo gli utenti, i loro interessi, il contesto in cui si muovono e i loro bisogni diventa più facile colpirli con il giusto messaggio nel momento perfetto.

valentina-tiengo-ecommerce-strategies

Valentina Tiengo, Digital Strategist di Studio Cappello, attraverso il case study Ollo Store ha evidenziato come curare la relazione con il cliente diventa fondamentale. È necessario essere presenti in tutte le fasi del processo d’acquisto, dall’awareness attraverso il web e i social media, fino alla vendita, che può avvenire online o offline, e seguire l’utente anche dopo, per trasformarlo da cliente occasionale a cliente fisso.

riccardo-mares-ecommerce-strategies-2016

Riccardo Mares, Digital Manager di Studio Cappello, ci ha mostrato come con una corretta governance dei dati si possono cambiare drasticamente le sorti di un sito di vendita online. E quando i dati divengono Big Data, la BI deve poter dare informazioni utili, precise e accessibili. Come ci ha spiegato Andrea De Rossi Qlik partner.

Una strategia impersonale, con informazioni o email standard non è più funzionale: per trarre il meglio dal tuo eCommerce devi conoscere il comportamento dei tuoi utenti e rivolgerti loro tramite una comunicazione mirata.

In quest’ottica sono stati preziosi gli interventi di Gian Musolino (Country Manager di Selligent) e Sarah Bacchetti (Account Executive Manager di Clerk.io), che ci hanno accompagnati alla scoperta degli strumenti per l’analisi del customer journey e per la personalizzazione delle comunicazioni e dei messaggi.

Sempre su questo tema gli speech di Giovanni Guardalben, CEO Highstreet.io, e Paolo Errico di 4Dem.

giovanni-fagherazzi-ecommerce-strategies-2016

Le soluzioni tecnologiche esistono già, ma bisogna cominciare ad adottarle per implementare e automatizzare questo nuovo paradigma di relazione col cliente.

Così Giovanni Fagherazzi, Business Strategist di Studio Cappello e cofondatore di Ewolf, che ha spiegato il necessario connubio tra tecnologia e marketing difficile da attuare se non si hanno adeguate competenze oggi rare nel mercato (Ewolf).

Nei workshop hanno presentato le loro soluzioni tecnologiche Marco Frassinetti di Commanders Act, Luca Cusan di Banco Popolare, Stefan Ranger Intershop, Luca Mastroianni Prestashop. Piergiovanni Cervato invece ha parlato di problemi legali legati al fare ecommerce.

Giuseppe Ruoti di Netsuite ci ha illustrato come l’organizzazione deve cambiare per sostenere il digital commerce di successo; Nicola Corà di AW Lab ha testimoniato come internalizzare sia possibile, strategico e importante per competere nel mercato; Marco Benettin, consulente Ewolf, ci ha descritto la logistica che sta arrivando; Andrea Serraiotto ha cercato di valutare pro e contro nella scelta di esternalizzazione o internalizzazione delle vendite.

ecommerce-strategies-18

Vittorio Tessari, e-Business Strategist di Studio Cappello, ha collocato correttamente la CRO nel contesto di marketing mix aziendale propedeutico al decollo delle vendite sui clienti, mostrando i classici errori delle agenzie che propongono tale servizio spesso carenti di visione globale sul come fare marketing.

Fare eCommerce non significa aprire un sito con un carrello. È un modo di concepire il mercato dove l’e-shop proprietario è una parte dell’ecosistema.

Alcuni Scatti Dell’Evento


Ecommerce Strategies
Iscriviti alla newsletter per riceve gli atti
ed essere aggiornato sulla prossima edizione!


email

Lascia Un Commento

No comments yet

Leave a Reply

*

Loading Facebook Comments ...
Loading Disqus Comments ...